Regione Lombardia

Carta di Identità Elettronica

Ultima modifica 23 novembre 2018

Cos’è
La carta di identità elettronica è l’evoluzione del documento di identità in versione cartacea. È di plastica, ha le dimensioni di una carta di credito, è dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip che memorizza i dati del titolare e il suo codice fiscale.

La carta di identità elettronica è un documento di identificazione che comprova l’identità in Italia e all’estero.

Contiene:

· Comune che ha fatto la carta

· nome, cognome, luogo, data di nascita, sesso, altezza, cittadinanza, numero dell’atto di nascita, indirizzo di residenza e fotografia del titolare

· immagine della firma e di 2 impronte digitali del titolare, un dito della mano destra e un dito della mano sinistra, solo per i cittadini dai 12 anni in poi.

· l’eventuale validità per l’espatrio

· nome dei genitori (nel caso di carta d’identità di un minore)

· Per tutti i cittadini maggiorenni è possibile esprimere l'assenso, il diniego o astenersi, alla donazione di organi e tessuti al momento del rilascio o del rinnovo della carta di identità.

Come farla
Importante: si può fare la carta d’identità elettronica solo se quella di carta è:

· scaduta o mancano non più di 6 mesi alla scadenza

· vi è stata rubata o l’avete persa (portare la denuncia)

· deteriorata cioè non siete identificabili attraverso la foto o i dati

Cosa Occorre

Appuntamenti
Per richiederla si deve prendere appuntamento tramite apposita agenda digitale che trovate qui https://agendacie.interno.gov.it/

Il Ritiro
La carta d’identità elettronica viene stampata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato che la spedisce entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta, presso l’indirizzo di residenza, presso il Comune oppure ad una terza persona a vostra scelta.

Quanto Costa
La carta d’identità elettronica costa € 23,00. Il duplicato, cioè la richiesta della carta prima della scadenza (furto, smarrimento, deterioramento) costa € 29,00.

Per i Minori
I minorenni possono avere la carta di identità valida per l’espatrio solo con il consenso di entrambi i genitori o di chi esercita la responsabilità genitoriale.

Scadenza
La carta vale 10 anni più i giorni che mancano per arrivare alla data di nascita.
Per i minori da 0 a 3 anni: vale 3 anni
Per i minori da 3 a 18 anni: vale 5 anni

Carta di identità cartacea
La carta d’identità cartacea resta valida fino alla scadenza. Non deve essere sostituita con quella elettronica.
La carta in formato cartaceo verrà rilasciata solo:

· ai cittadini AIRE

· in situazioni di urgenza da comprovare con idonea documentazione.

Per maggiori informazioni consultare:

il Sito del Ministero dell’Interno http://www.cartaidentita.interno.gov.it/

 

Una scelta in Comune - Informativa per una scelta consapevole sulla Donazione di Organi e tessuti.

Se sei maggiorenne, registrare il consenso o il diniego sulla donazione di organi e tessuti diventa più facile: puoi farlo in comune! Informati, decidi e firma.

Grazie al servizio CIEonLine – Donazione Organi e Tessuti gli operatori dell’Ufficio Anagrafe potranno raccogliere la tua volontà che sarà registrata nel Sistema Informativo Trapianti - SIT.

Puoi scegliere tra tre opzioni

“ACCONSENTO ALLA DONAZIONE” 
in questo caso i tuoi organi e tessuti saranno donati dopo la morte a scopo di trapianto

“NON ACCONSENTO ALLA DONAZIONE” 
in questo caso non diventerai donatore di organi e tessuti

“NON MI ESPRIMO SULLA DONAZIONE” 
in questo caso, se non ti sei mai espresso non risulterà registrata nessuna indicazione in merito alla donazione dei tuoi organi e tessuti Se hai già espresso la tua volontà presso l’ATS, o l’Associazione AIDO puoi mantenere invariata la tua precedente dichiarazione scegliendo “non mi esprimo”.

Ti ricordiamo che in Italia non è mai entrato in vigore il principio del silenzio assenso, questo vuol dire che in assenza di una tua dichiarazione espressa in vita, la richiesta di donazione dei tuoi organi sarà rivolta ai familiari aventi diritto.

È possibile richiedere la cancellazione della dichiarazione di volontà compilando l’apposito modulo disponibile presso l’ATS.